RUMORE

La zonizzazione acustica rappresenta uno strumento di governo del territorio la cui finalità è quella di perseguire, attraverso il coordinamento con gli altri strumenti urbanistici vigenti (P.R.G.), un miglioramento della qualità acustica delle aree urbane e più in generale di tutti gli spazi fruiti dalla popolazione.

 

Il Comune di Calestano ha approvato con atto del Consiglio Comunale n 19 del 29.06.2007 la classificazione acustica per l’intero territorio comunale ai sensi della Legge n. 447/1995 e Legge regionale n. 15/2000 D.G.R. n. 2053/2001.

 

Una prima variante parziale alla classificazione acustica per l’intero territorio comunale è stata approvata con atto del Consiglio Comunale n 44 del 22.10.2009.

 

Una seconda variante parziale alla classificazione acustica per l’intero territorio comunale è stata approvata con atto del Consiglio Comunale n 42 del 19.12.2012.

Nel caso di realizzazione, modifica o potenziamento di opere elencate nell’art. 9 del regolamento comunale per la disciplina acustica del territorio, la richiesta o il deposito dell’atto autorizzativo all’esecuzione delle opere stesse dovrà essere completo della valutazione impatto acustico in duplice copia.

Nel caso di realizzazione nuovi insediamenti residenziali prossimi alle opere elencate nell’art. 11 del regolamento comunale per la disciplina acustica del territorio, la richiesta o il deposito dell’atto autorizzativo all’esecuzione delle opere stesse dovrà essere completo della valutazione clima acustico in duplice copia.

PER I CANTIERI:

Le macchine e gli impianti in uso dovranno essere conformi alle direttive CE recepite dalle leggi nazionali; per le altre attrezzature non considerate dalle leggi nazionali vigenti, dovranno usarsi tutti gli accorgimenti per rendere meno rumoroso il loro uso. Gli avvisatori acustici potranno essere usati solo se non sostituibili con altri di tipo luminoso e nel rispetto delle vigenti norme antinfortunistiche.

Orari:

  • L’attività dei cantieri edili, stradali ed assimilabili, è consentita di norma nei giorni feriali, dalle 7.00 alle 20.00
  • l'esecuzione di lavori disturbanti (ad es. escavazione, demolizioni, ecc.) e l’impiego di macchinari rumorosi (ad es. martelli demolitori, flessibili, betoniere, autobetoniere, seghe circolari, gru, sono svolti di norma nei giorni feriali dalle ore 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Per il ripristino urgente dell'erogazione di servizi pubblici ovvero in situazioni di pericolo per l'incolumità della popolazione, è concessa deroga agli orari ed agli adempimenti amministrativi.

PER LE MANIFESTAZIONI IN LUOGO PUBBLICO O APERTO AL PUBBLICO:
Sono manifestazioni a carattere temporaneo i concerti, gli spettacoli, le feste popolari, le sagre, le manifestazioni di partito, sindacali, di beneficenza, le celebrazioni, i luna Park, le manifestazioni sportive, o le manifestazioni a qualunque titolo, ivi comprese quelle a supporto di altre attività (Pubblici Esercizi) , con eventuale esecuzione dal vivo o diffusione sonora, con l'impiego di sorgenti sonore, amplificate e non, che producono inquinamento acustico, purché si esauriscano in un arco di tempo limitato e/o si svolgano in modo non permanente nello stesso sito.

Orari:
Il funzionamento delle sorgenti sonore consentito di norma fino massimo alle 24:00 per le manifestazioni private e fino alle 1 :30 per le manifestazioni a valenza pubblica. Il limite massimo da non superare 108 dB(A) Laslow, nella posizione più rumorosa occupabile dal pubblico.

MODALITA'
L'esercizio di attività rumorosa a carattere temporaneo sul territorio comunale disciplinata secondo le procedure indicate dal titolo II dall’art. 3 all’art. 6 (per i cantieri) e dal titolo IV dall’art. 8 all’art. 11 (per le manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico) del Regolamento Comunale per la disciplina attività temporanee.

PARTICOLARI SORGENTI SONORE

  • Macchine da giardino - orari: giorni feriali escluso il sabato dalle ore 8 :00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00;
  • Altoparlanti - orari : giorni feriali dalle ore 8 :00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00;

Altri casi vedere il titolo V art. 12 del Regolamento Comunale per la disciplina attività temporanee.