Autentica di firme per compravendita veicoli

 

 

Con il decreto legge "Bersani" è stato attribuita la competenza di autenticare la firma del venditore sulle dichiarazioni di vendita di autoveicoli, motoveicoli, rimorchi, trattori, anche a:

  • Comuni, 
  • Pra,
  • Aci e agenzie di pratiche auto.

Occorre poi registrare il passaggio di proprietà all'ACI - Ufficio PRA e aggiornare la carta di circolazione, entro 60 giorni dalla data dell'autentica della firma sull'atto di vendita.

Gli sportelli anagrafici dei Comuni possono esclusivamente autenticare la firma del venditore in calce agli atti già compilati, mentre gli sportelli telematici dell’automobilista (Pra, Aci e agenzie di pratiche auto) oltre a ciò, possono offrire consulenza completa per la compilazione o il controllo di atti e documenti.
Per il servizio svolto dalle Delegazioni ACI e dalle Agenzie di pratiche automobilistiche, in aggiunta alle imposte e tariffe previste per le formalità, sono dovuti i diritti d'agenzia.

Il venditore deve presentarsi personalmente con un documento d'identità valido e il certificato di proprietà (in mancanza il foglio complementare) già compilato nella parte sul retro.

L'autentica della firma ha un costo (obbligatorio per legge) di € 16,00 per imposta di bollo + € 0,52 per diritti  di segreteria. 

 

Per ogni altra informazione consultare il sito ufficiale dell'ACI www.aci.it e la sezione dedicata al Certificato di Proprietà Digitale

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  1.       D.L. 04/07/2006 n. 223 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 04/07/2006
  2.       LEGGE 04/08/2006 n. 148 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 186 del 11/08/2006